Incidente aereo a L'Avana

Il 18 maggio 2018 alle ore 12.08 (ora locale) un aereo di linea della compagnia di Cubana de Aviacion si è schiantato vicino alla capitale L’Avana poco dopo essere decollato dall’aeroporto di José Martí. A bordo del velivolo c’erano 104 persone più alcuni membri dell’equipaggio per un totale di 113 persone, di cui solo 2 si sono salvate anche se in gravi condizioni.
In attesa di un mio articolo in merito ecco un video ripreso da una telecamera a circuito chiuso dove si vede l'aereo senza spinta fermo in aria  che inizia a precipitare a peso morto. Impressionante!


F35: una storia (di fallimenti) che non ha mai fine

L'F35 è il più controverso, costoso, chiacchierato aereo della storia dell'aviazione, dai fratelli Whigt ai nostri giorni. Sulla rivista online Analisi Difesa è apparso un bellissimo ed esaustivo articolo a firma di Silvio Lora Lamia che di seguito vi propongo, dal titolo "Il sostegno insostenibile dell'F35".

Gli Stati Uniti stanno accorgendosi che non si possono permettere l’F-35. La “scoperta” non è di oggi, ma ha trovato di recente nuove più concrete conferme, con segnali d’allarme anche tra gli acquirenti internazionali dello stealth da attacco di Lockheed Martin. Conclusa l’11 aprile con l’ultimo volo test la lunga fase di sviluppo (11 anni, 55 miliardi di dollari di spesa), il Joint Strike continua a costare troppo: dopo 300 esemplari prodotti, il prezzo non scende come vorrebbero Pentagono, partner e clienti. 
E’ effettivamente eccezionale, un “game-changer”, come si sente dire, che tuttavia un giorno, come fatalmente succederà, sulla sua rotta incontrerà difese e contromisure anch’esse “game-changer”. Ha ancora alcune pecche anche gravi, che comunque verranno risolte. Ce n’è però una particolarmente grave che rischia di mandare tutto all’aria: sono i costi troppo alti del suo “sustainment”, l’insieme del supporto tecnico-logistico, delle attività operative e dei periodici aggiornamenti di hardware e software.

Per leggere tutto l'articolo clicca qui

Dovetail Flight Sim Word è finito! - Goodbay Flight Sim World


Flight Sim Word, il simulatore erede di FSX  che avrebbe dovuto fare concorrenza a P3D è finito. Con una nota abbastanza scarna la Dovetail annuncia che dal 24 maggio sarà rimosso dalla vendita il simulatore FSW Early Access.

Flight Sim Word, the heir simulator of FSX that would have to compete with P3D, is finished. With a fairly poor release, the Dovetail announces that from May 24 the FSW Early Access simulator will be removed from the sale. For more information click here.

A un anno dall'uscita di FSW  Early Access, arrivato alla 16^ versione, alza bandiera bianca. Avevo già qualche sospetto sul finire dell'anno scorso, quando le vendite dovrebbero essere massimizzate  per Natale, invece FSW è rimasta a guardare con il suo Early Access, senza contare che 16 versioni a pagamento sono in realtà numerose per lo sviluppo di un software. Beffati quelli che avevano comprato la versione Early Access e che credevano di implementarlo e beffati tutti i simmer che aspettavano l'uscita per una comparazione con  P3D, che rimane l'unico simulatore derivato da FSX. Cosa è potuto accadere? Di certo lo sviluppo di FSW è stato lunghissimo e questo ha succhiato il budget che Dovetail aveva messo a disposizione per FWS, il numero dei clienti in diminuzione che non si sono rivelati sufficienti al fine di proseguire lo sviluppo. A ciò ha contribuito P3D che, supportato da una casa forte quale la Lockheed  Martin, ha conquistato una fetta di mercato considerevole, senza avere di fatto un avversario (a parte gli aficionados di X-Plane). Il CEO di PMGD Robert Randazzo scrive in un post  che era diventato chiaro che la Dovetail ha cercato di far fuori gli sviluppatori come PMGD abrogando i canali di distribuzione stabiliti, mettendo fine alle relazioni tra sviluppatori e clienti e costringendo tutti gli sviluppatori a diventare asserviti alla loro Mercato interno stabilito, utilizzando vincoli rigidi destinati a limitare la concorrenza. Quindi all'origine della cancellazione ci sono contrasti tra lo sviluppatore e la Dovetail su ottica e finanza, di certo scelte di marketing sbagliate, sviluppo lungo, in aggiunta al popolo dei simmer che non ha gradito la versione a pagamento Early Access. Tutte queste cose hanno decretato il fallimento di FSW, un po' come successe a Flight di Microsoft, abortito in fase di sviluppo. Per maggiori  informazioni clicca qui.

DCS Word 2.5.1

Eagle Dynamics ha annunciato che DCS World 2.5.1 Open Beta è ora disponibile.  È stata implementata la prima versione del gestore di memoria video. Questa funzione elimina la memoria video quando si raggiunge il budget allocato da Windows. Le risorse non utilizzate negli ultimi 10 secondi sono le prime ad essere eliminate. La nuova modalità OFFLINE è ora attiva.  che consente l'utilizzo del gioco senza identificazione Internet e senza limiti di tempo. Nota: gli utenti devono disattivare la modalità OFFLINE sullo stesso PC. La modalità OFFLINE non può essere disattivata da un altro PC anche con lo stesso login utente. Di seguito il video inerente la comparazione tra la versione 1.5 e la 2.5.
Per ogni ulteriore informazione andate sul sito del produttore cliccando qui.

Eagle Dynamics has announced DCS World 2.5.1 Open Beta is now available.  In addition, the company revealed details on projects currently in development.
he first version of the video memory manager has been implemented. This function will purge the video memory when the budget allocated by Windows is reached. Resources that were not used in the last 10 seconds are the first to be purged. More information to DCS site.


Bombardier Canadair CL-215/415

Con l'approssimarsi dell'estate le varie flotte antincendio si preparano alla guerra contro gli incendi. Uno dei cavalieri contro il fuoco è il Bombardier Canadair CL-215
Allora ecco il Bombardier Canadair CL-215 disegnato da Max Taccoli che gira con FSX - Steam Edition; P3D v1 v2 v3 v4, il file pesa 60 MB e ha avuto più di 43 download un vero record. Per il download cliccate qui





La versione aggiornata del CL 215 è CL-415 in forza anche alla Protezione Civile italiana, anche questa è disponibile sempre grazie  a Max. Il file gira in FSX e pesa 26 MB. per il download cliccate qui.

Aerei per FSX e P3D v. 3/4 - FSX and P3D v. 3/4 Aircraft

Per arricchire il vostro hangar ecco dei velivoli da scaricare gratuitamente. Buon divertimento!


Bombardier CRJ-200 Full Pack FSX ; P3D Version 1.0
For FSX Steam Edition; P3D v1 v2 v3 v4. Compatible DirectX10+    +3D Virtual Cockpit.
Per informazioni e download clicca qui

Airbus A320 Family Mega Pack FSX ; P3D Version 3.05
For FSX & Steam Edition & P3D v1 v2 v3 v4. Compatible DirectX10+. +3D Virtual Cockpit
Un mega pack di 669 mega della famiglia A 320 che ha superato il mezzo milione di download. Per informazioni e download clicca qui





Boeing 717-200 FSX ; P3D
For FSX & Steam Edition & P3D v1. *v2 v3 v4 to be tested; Compatible DirectX10+ ;  +3D Virtual Cockpit. Il successore del MD 90/95 con i celebri due motori in coda. Per informazioni e download clicca qui








Boeing 737-800 Package FSX ; P3D
For FSX & Steam Edition & P3D v1 v2 v3 v4; Compatible DirectX10+;+3D Virtual Cockpit
chi è che non ha mai volato sul più famoso aereo della famiglia Boeing? Per informazioni e download clicca qui.





Bombardier CRJ-200 
FSX & Steam Edition & P3D v1 v2 v3 v4 . Esclusivo modello della famiglia dei city liner. Divertimento assicurato. Per informazioni e download clicca qui.








Pilatus PC-6 Turbo Porter
P3D V3 & 4 / FSX. Magnifico prodotto molto vicino alla realtà, ideale per un VFR in alta montagna. Per informazioni e download clicca qui.












Aermacchi MB-339 PAN FSX ; P3D
For FSX-SP2 & FSX-Steam & P3D v1. *v2 v3 to be tested. E chi non sogno di essere alla cloche di un 339 della PAN?  Per informazioni e download clicca qui.










Sukhoi Su-34  
for FSX/ P3D (Version3). Un brivido che provano i top gun russi. Per informazioni e download clicca qui










Cessna T206H

Thomas Roehl e Alexander M. Metzger hanno realizzato il Cessna 206 nelle versioni U e H in un pack che contiene 9 diversi modelli nativi FSX - P3D con 12 repaint, incluse le versioni terrestri e idro. Tutti i modelli sono predisposti per l'utilizzo di avionica a scelta come G500/600, GTN 750/650, GNS, Bendix KLN 90B e RXP GNS, quindi ci si può divertire scegliendo l'avionica che si vuole. Manuale d'uso incluso. Per ottenere un comportamento realistico del motore, è necessario installare gli strumenti XML già predisposti per lo scaricamento nel link sottostante. 
Il file pesa 192 MB e gira su FSX - P3D v. 1-2-3 e per scaricarlo basta cliccare qui e scegliere la versione del vostro simulatore (32 o 64 bit)  Per scaricare la versione P3D v.4 cliccare qui dopo una registrazione al sito dei due disegnatori.




Cessna T206H Turbine Pac Mark 2 V1.0 for FSX and P3Dv1-3. (Separate P3Dv4+ available). It contains 9 different FSXA native models with 12 repaints. All models are prepared to use alternative avionics like F1 G500/600, F1 GTN 750/650, F1 GNS, Bendix KLN 90B and RXP GNS. Instructions for the installation of RXP GTN are included. Important: XMLTools must be installed to get a realistic engine behavior. Please read readme/manual. By Thomas Roehl and Alexander M. Metzger. Download here






SimBrief è uno strumento di pianificazione dei voli online, che ha rilasciato qualche giorno fa una nuova applicazione per scaricare i file di rotta FMS per ogni componente aggiuntivo dell'aereo ed esportarli automaticamente nel formato corretto nelle cartelle corrette.
Il SimBrief Downloader è progettato per essere eseguito in background.  Ogni volta che si genera un piano di volo sul sito web SimBrief, il programma lo rileva e mostra l'opzione per scegliere ed esportare i formati prescelti. Altre caratteristiche del SimBrief Downloader includono: rilevamento automatico dei Simulatori di Volo e dei componenti aggiuntivi installati, la possibilità di specificare più posizioni di download per un dato formato, un tutorial di programma integrato e la capacità di aggiornamento integrata. Si può usare il programma dopo essersi registrato gratuitamente. Per ogni ulteriore informazione guardate il video tutorial. Per il collegarsi al sito cliccare qui

The online flight planning tool, SimBrief has released a new application to download FMS route files for each aircraft add-on and automatically export them in the right format and to the correct folders. The SimBrief Downloader is designed to run in the background until it’s needed.  Whenever you generate a flight plan on the SimBrief website, the program will detect this and show a small pop-up alert offering to export your chosen formats. To link to the program click here. For further information, watch the video.



Eurocopter AS 350 precipita nell'East River - New York: helicopter comes down in East river

Un elicottero Eurocopter AS350 di proprietà dalla Liberty Helicopters, una compagnia che organizza voli turistici sopra New York è caduto nelle acque dell'East River, il fiume che separa Manhattan dal Queens. I cinque i turisti a bordo sono morti, a salvarsi è stato solo il pilota rimasto ferito in modo non grave.

The Eurocopter AS 350 carrying six people zoomed over the East River, flying along a popular route for sightseers who want to view the Manhattan skyline, but something appeared wrong with its path on Sunday evening

Un video girato da un passante mostra l’elicottero che si appoggia sull’acqua. Il pilota è riuscito ad uscire dall'abitacolo e a chiedere aiuto, mentre gli altri passeggeri, che indossavano le cinture di sicurezza, sono rimaste intrappolate dentro l’elicottero che si è ribaltato e ha iniziato ad affondare. L’incidente è successo quando a New York erano le 7 di sera, mentre in Italia era già mezzanotte. Pochi minuti prima di precipitare in acqua, aveva segnalato problemi al motore.


Israele Photoreal FSX e P3D v.3

Ecco un bellissimo scenario foto-reale free di Israele offerto da FTXDes che copre l'intero territorio di Israele, Palestina, Gaza e le alture del Golan. La risoluzione della texture di questo scenario è "1m / pixel" ideale per i voli VFR, purtroppo è disponibile una stagione e non è possibile volare in notturno (non esiste trama notturna). E' inclusa una mesh LOD10 (FreeMeshX 2.0 - 38m) e lo scenario dell'aeroporto Ben Gurion Intl. Il file è abbastanza pesante circa 8.8 GB e gira su FSX, Steam edition e P3D v. 3. Potete scaricare il file dal sito rikooo o da qui
Se desiderate volare sopra il medio oriente questa è la più completa scenery che possiate trovare, ideale per volare in VFR. FTXDes  ha evidenziato un problema nella regione del Negev con una striscia bianca che appare sul confine Israele Egitto Egitto. Il fix di correzione può essere scaricato da qui

This scenery contains entire territory of Israel, Palestine authority , Gaza strip and Golan Heights , The scenery made with 1m/pix texture, there is no night texture and only one season. The file is quite heavy about 8.8 GB and runs on FSX, Steam edition and P3D v. 3. Download from rikooo site or from here. FTXDes have discovered a flaw in in our scenery, a problems in the Negev region with white strip appears on the Israel Egypt border. as we want to keep our high quality standards we publishing a fix for this problem you can download it in the link here.









Martin B-26B-C Marauder FSX e P3D free download

Operò principalmente sul pacifico diventando il terrore dei giapponesi, ma anche sul Mediterraneo e sul fronte dell'Europa occidentale. Subito dopo la sua entrata in servizio si guadagnò il soprannome di “Fabbrica di vedove” a causa dell'alta percentuale di incidenti, soprattutto in decollo e in atterraggio. 

We can pilot the Martin B26 Marauder thanks to a pool of talented designers, who with a wealth of details have made it more real creating a product that has nothing to envy to payware product. Working on FSX - Steam Edition and P3D v1 v2 v2 v3 v4, with Microsoft FSX and the file is 216 MB. The plane can be downloaded free from the rikooo site or from here.

L'elevata velocità da mantenere subito prima dell'atterraggio (150 miglia all'ora - 241 km/h) intimidiva i piloti, abituati a velocità assai più basse, ma se istintivamente rallentavano, l'aereo immediatamente stallava e si schiantava al suolo. Alla fine della guerra vennero costruiti 5,157 esemplari, di cui oggi ne rimangono solo 3 nel mondo.
Oggi possiamo pilotare il Martin B26 Marauder grazie a un pool di bravi disegnatori, che con dovizia di particolari l'hanno reso più real che mai, creando un prodotto che non ha nulla da invidiare a uno payware. Il file pesa 216 MB, gira su FSX - Steam Edition e P3D v1 v2 v3 v4 , con Microsoft FSX. L'aereo è scaricabile free dal sito rikooo oppure da qui.

Cockpit del B26 Marauder virtuale

Cockpit B26 Marauder esposto presso national Museum USAF

Postazione del navigatore e radiotelegrafista

Particolare della strumentazione

B 26 G Martin Marauder - USAF national Museum






Singapore Air show


Dal 7 all'11 febbraio si è tenuta la Singapore airshow presso l'aeroporto di Changi. Le case aeronautiche hanno messo in vetrina le stesse novità già presentate al Dubai Airshow. L'attività del salone è stata coperta quotidianamente dall'autorevole sito Aviation Week di cui potrete leggere i resoconti nel magazine di seguito suddiviso per giorni:

From 7 to 11 February, the Singapore airshow was held at Changi Airport. Aeronautical companies showcased the same products already presented at Dubai Airshow. The activity of the event was covered daily by the prestigious Aviation Week website, whose reports can be read in the magazine presented below by days:
L'italiana Leonardo, che ha una buona fetta di mercato orientale, ha presentato le sue ultime tecnologie e prodotti ad ala rotante, aeronautici e avionici.





Un aereo T-50 Golden Eagle, parte della pattuglia acrobatica "Black Eagles" dell'aeronautica militare sud-coreana (Rokaf), giunto a Singapore per partecipare all'edizione 2018 del biennale "Singapore Air Show", è stato protagonista di un incidente a causa di uno scoppio di un pneumatico mentre era in corsa per decollare dalla pista 1 dell'aeroporto di Changi.





<










DCS World 2.5 Open Beta Released

La versione Open Beta di Digital Combat Simulator World (DCS World) 2.5 ha rilasciato un beta testing free-to-play. La "release" ufficiale sarà disponibile poco dopo l'Open Beta testing. Il download può essere scaricato da qui.

The Open Beta version of Digital Combat Simulator World (DCS World) 2.5 is a free-to-play digital battlefield game. The “release” version will be available shortly after Open Beta testing is. Download from here.












ATR 72 precipita in Iran - ATR 72 crashes in Iran

Un aereo ATR-72-212 di linea iraniano che copriva una tratta interna è precipitato nel sud-ovest del Paese con oltre 66 passeggeri a bordo. Non ci sono superstiti, ha confermato un portavoce della compagnia Aseman Airlines che operava il volo. 

Iran Aseman Airlines ATR 72-212, flight 3704 from Tehran to Yasuj, Iran, crashed into Mount Dena, south of Isfahan, according to a statement by the airline to Iranian Press TV. On board the aircraft were 59 passengers, two flight crew members, two cabin crew members and two security officers.

Avevo appena pubblicato il post riguardante la tragedia dell'Antonov 148 precipitato in Russia, che apprendo la notizia di questa tragedia accaduta in Iran dove sono morte 66 persone. 
Ma vediamo i fatti.
Un ATR-72-212 della compagnia Iran Aseman Airlines marche EP-ATS, volo EP-3704, decollato da Tehran Mehrabad alle ore 08.30L per Yasuj (Iran) con 59 passeggeri e 4 membri di equipaggio e 2 agenti di sicurezza, è precipitato sulla catena montana di Dena alle 08:50L (05:20Z). 
Dopo aver effettuato il decollo l' aereo ha virato a sud raggiungendo l'aerovia "W13" fino al waypoint "PEKAM" mantenendo l' altitudine di crociera di 21.000 piedi. Pochi minuti dopo la copertura MLAT (trasponder di vecchia generazione la cui trasmissione avviene solo su interrogazione da parte di una stazione di terra) è cessata di conseguenza non era disponibile alcun vettoramento. Circa 45 minuti più tardi, il comandante ha chiesto la clearance per scendere da 21 mila ft. (FL210) a 17 mila ft. (FL170), arrivando sopra il VOR Isfahan (IFN). L'ultimo contatto registrato dal sito web Flightradar24 è stato alle 09:25:59 L (08:25Z), quando il volo aveva appena raggiunto FL170 sopra la catena montuosa di Dena, ad est dell' aeroporto di Yasuj con cime sopra i 13000 piedi.







AGGIORNAMENTO AL 23 FEBBRAIO

L'ente di sicurezza dell'aviazione iraniana ha pubblicato le prime informazioni ufficiali. Secondo le registrazioni ATC, l' aeromobile ha segnalato il waypoint OBTUX sull'aerovia W144 alle 09:20L (05:50Z), è stato autorizzato a scendere fino a FL170 alle 09:22L (05):52Z), è stata trasmessa alla Torre di Yasuj alle 09:23L (05:53Z) ed è stata autorizzata a partecipare alla procedura di avvicinamento su Yasuj, l' aeromobile è sceso attraverso FL186 alle 09:25L (05):55Z) ed è uscito dalla copertura radar a causa del terreno montuoso. L' equipaggio ha riferito di essere a 25nm da Yasuj alle 09:25L e a 14nm DME da Yasuj alle 09:29L, alle 09:30L (06):00Z), l' equipaggio ha riconosciuto il QNH trasmesso dalla torre. Quando torre chiamato alle 09:34L (06:04Z) l' aereo non ha risposto. L' equipaggio non ha segnalato alcuna situazione di emergenza o anomala a bordo (ad esempio turbolenza). L' aereo doveva continuare a volare fino al volo FL170 fino al sorvolo della NDB, poi scendere fino a 15.000 piedi e partecipare alla procedura di avvicinamento strumentale. Il tempo a Yasuj era molto diverso dai Metars riportati: la temperatura ambiente a Yasuj era compresa tra 0 e -2 gradi C (non 13 gradi C come indicato nei METAR), c' erano nuvole tra 3500 e 4500 piedi con temporali e nubi coperto a 9000 piedi. QNH era 1021 hPa.  Il capitano (62 anni, ATPL, 17.400 ore totali, 15.000 ore sull'ATR) era istruttore di volo all' interno della compagnia aerea, mentre il primo ufficiale (36 anni) aveva accumulato un totale di 1.846 ore totali e 96 ore per quel tipo di aereo.

Il punto d'impatto...per soli 30 metri



Il metar dell'aeroporto di Yasuj era: OISY 180530Z 09004KT 9999 FEW035CB SCT040 OVC090 14/M01 Q1022= che tradotto indica:
Località: OISY
Bollettino emesso il giorno: 18, orario 05:30 UTC domenica 18 febbraio 2018 06:30 ora locale.
Vento: Direzione = 090 gradi, velocità: 4 nodi (7 km/h) (2 m/s).
Visibilità orizzontale minima: 10 km o più.
Nuvole: Poco nuvoloso (1-2 ottavi), a 3500 piedi sopra l'aeroporto (1067 metri), cumulonembi.
Nuvole: Parzialmente nuvoloso (3-4 ottavi), a 4000 piedi sopra l'aeroporto (1219 metri).
Nuvole: Cielo coperto (8 ottavi), a 9000 piedi sopra l'aeroporto (2743 metri).
Temperatura: 14 gradi Celsius (57 Fahrenheit). Punto di rugiada: -1 gradi Celsius (30 Fahrenheit). Umidità relativa 35,58 %.
QNH (pressione a livello del mare): 1022 hPa (30,18 pollici).





L' aerodromo di Yasuj (5939 ft, circa 1800 m. di altitudine) è circondato da alte montagne. L' AIP Iran non pubblica alcuna rotta d' arrivo standard, le procedure di avvicinamento strumentale 1 (Cat A/B incluso ATR-72) e 2 (Cat C/D) sono pubblicate insieme alla carta dell' aeroporto. La IAC segna la MSA 25nm a nord dell' aerodromo a 15.500 piedi MSL. 
La procedura di atterraggio per l' aeroporto di Yasuj comporta un avvicinamento Circling NDB di 25NM con una minimun safe altitude (MSA) circle tra 11500 ft (a sud-ovest dell'aeroporto) e 15500 ft. a nord e nord-est. I voli da Teheran prima devono sorvolare Mount Dena, che è una catena montuosa di 80 km con un' elevazione massima di 4.409 m (14.465 ft), arrivando all' NDB dell'aeroporto a 15.000 piedi, poi outbound per 141° per 3 minuti  poi si vira stretto a goccia per 333° e si effettua l'avvicinamento  per l' atterraggio sulla pista 13/31.
Dall'esame del metar relativo al periodo temporale entro il quale rientra il disastro, si evince che a 9000 piedi sopra l'aeroporto sussisteva una copertura totale 8/8.




La compagnia aerea ha confermato che l' aeromobile (inizialmente dichiarando la registrazione ATR-72-212A EP-ATX costruita nel 2000, successivamente identificando la registrazione ATR-72-212 EP-ATS costruita nel 1993) è precipitato a causa delle condizioni atmosferiche (tradotto scarsa visibilità in quota).
Il primo volo dell'aereo è stato effettuato nel 1993 ed è stato operativo fino al 2011 quando per mancanza di pezzi di ricambio a causa dell'embargo inoperativo a Shiraz fino al novembre 2017.
Il 27 novembre 2017 riprende le operazioni di volo, dopo 7 anni di fermo.





Secondo l’esperto di sicurezza aerea ed ex pilota David Learmount, intervistato da Al Jazeera, sembra che qualcosa sia andato storto durante la discesa: pare che si trovasse nel punto sbagliato e per questo si sia scontrato con una montagna.
Hojjat Foulad, il comandante del velivolo era considerato un pilota assai esperto, soprattutto con questo tipo di velivolo biturboelica (la compagnia ha nella sua flotta anche 3 Boeing 727-200 che risalgono ai tempi della rivoluzione islamica avendo volato la prima volta nel 1980), dove nel 2013 riuscì ad atterrare  proprio nello scalo di Yasouj nonostante l'avaria a un motore. 
Attualmente non si conoscono le esatte cause del disastro, la visibilità forse ha contribuito. Ma non solo. Probabilmente ci troviamo di fronte a una concatenazione di eventi, evidentemente qualcosa non ha funzionato, ma per poterlo dire con certezza aspettiamo che le autorità iraniane rendano pubbliche le risultanze delle scatole nere (se mai lo faranno). 


Antonov 148 precipita in Russia AGGIORNAMENTO - Antonov 148 Crash in Russia UPDATE

AGGIORNAMENTO AL 15 FEBBRAIO 2018 AL POST PRECEDENTE 

Nel post precedente ho descritto l'incidente dell'Antonov 148, riservandomi di aggiornarlo appena in possesso di informazioni autorevoli. Gli inquirenti russi hanno completato la decodifica delle scatole nere dell'aereo di linea Antonov An-148. Secondo un comunicato stampa dell'ente dell'Aviazione russa, l' analisi iniziale del registratore DFDR ha dimostrato che il sistema di riscaldamento del tubo di pitot era spento. Normalmente l' accensione del riscaldamento del pitot fa parte delle checklist di routine pre-volo, in particolare quando prevalgono le condizioni climatiche invernali, quindi le indicazioni sulle velocità dell'aeromobile sullo sfortunato volo non erano quelle previste. I dati rivelano che il riscaldamento tubo di pitot è stato acceso nei 15 voli precedenti, ma non nel volo dell'incidente. Il tracciato estratto dalle scatole nere evidenzia che il velivolo, dopo essere stato in volo per 2,5 minuti, volando a 250 nodi a circa 4.000 piedi, ha dimostrato irregolarità nelle indicazioni di velocità. Un disaccordo che stava crescendo gradualmente fino al raggiungimento dei 6.000 piedi, a questo punto i piloti hanno disattivato l' autopilota volando in manuale. 50 secondi più tardi il sensore della velocità dell' aria indicava "zero" nodi con G verticali in aumento. Al momento dell'impatto il sensore di velocità indicava 432 nodi associati ad un angolo nose-down di 30 gradi. Quindi a meno di colpi di scena, la causa dell'incidente dell'Antonov è da imputare ad un errore umano dei piloti che non hanno attivato, forse per dimenticanza, il riscaldamento del pitot. Fonte Jacdec.

UPDATE FEBRUARY 15 TO MY PREVIOUS POST

According to a MAK press statement, initial analysis of the DFDR recorder showed that the pitot tubes heating system has been turned off on the accident flight. For more information click here.



P3D v. 4.2 disponibile - P3D 4.2 Available



E' uscita la versione 4.2 che aggiunge ulteriori miglioramenti al simulatore Prepar3D v4. Le novità principali sono tre nuovi elicotteri, l' intelligenza artificiale (AI) controllabile da scenario e la funzionalità di autopilota, nuove tecniche di rendering per migliorare le prestazioni della Virtual Reality (VR), innumerevoli correzioni di bug legacy e persino un paio di nuove emozionanti funzionalità sperimentali per dare agli utenti un' idea dello sviluppo della piattaforma.
Per gli sviluppatori, P3D ha introdotto la possibilità di aggiungere autogen dell' erba sugli aeroporti, aggiunte interfacce per creare comandi vocali personalizzati perfezionando il supporto per i modelli di veicoli complessi. 
Per Prepar3D v4.2, deve essere usato il client installer 4.2 disponibile in download, disinstallando il client precedente tramite Programmi e funzioni nel pannello di controllo di Windows. L'aggiornamento Client di Prepar3D v4.2 richiede la riattivazione del prodotto. 
Per maggiori informazioni andate sul sito della Prepar3D o cliccando qui.

The new version adds further improvements to the Prepar3D v4 platform, including three new user controllable helicopters, new rendering techniques for improved Virtual Reality (VR) performance, countless legacy bug fixes, and even a couple new exciting experimental features to give users a feel of where the platform is heading!
This is the first release to feature new helicopter capabilities, including scenario controllable artificial intelligence (AI) and autopilot functionality.
For developers, Lockheed Martin has introduced the ability to add autogen grass on airport backgrounds, added an interfaces to create custom voice commands, and refined the support for complex vehicle models. Multiple Scaleform panel samples are also included better showcasing some of the newer advanced panel features. For more information click here.


Antonov 148 precipita in Russia - Antonov 148 Crash in Russia

AGGIORNAMENTO AL 15 FEBBRAIO 2018

Gli inquirenti russi hanno completato la decodifica delle scatole nere dell'aereo di linea Antonov An-148. Secondo un comunicato stampa dell'ente dell'Aviazione russa, l' analisi iniziale del registratore DFDR ha dimostrato che il sistema di riscaldamento del tubo di pitot era spento. Normalmente l' accensione del riscaldamento del pitot fa parte delle checklist di routine pre-volo, in particolare quando prevalgono le condizioni climatiche invernali, quindi le indicazioni sulle velocità dell'aeromobile sullo sfortunato volo non erano quelle previste. I dati rivelano che il riscaldamento tubo di pitot è stato acceso nei 15 voli precedenti, ma non nel volo dell'incidente. Il tracciato estratto dalle scatole nere evidenzia che il velivolo, dopo essere stato in volo per 2,5 minuti, volando a 250 nodi a circa 4.000 piedi, ha dimostrato irregolarità nelle indicazioni di velocità. Un disaccordo che stava crescendo gradualmente fino al raggiungimento dei 6.000 piedi, a questo punto i piloti hanno disattivato l' autopilota volando in manuale. 50 secondi più tardi il sensore della velocità dell' aria indicava "zero" nodi con G verticali in aumento. Al momento dell'impatto il sensore di velocità indicava 432 nodi associati ad un angolo nose-down di 30 gradi. Quindi a meno di colpi di scena, la causa dell'incidente dell'Antonov è da imputare ad un errore umano dei piloti che non hanno attivato, forse per dimenticanza, il riscaldamento del pitot. Fonte Jacdec.

According to a MAK press statement, initial analysis of the DFDR recorder showed that the pitot tubes heating system has been turned off on the accident flight. For more information click here.

Tubo di pitot dell'Antonov 148



Un  Antonov AN-148-100, registrazione RA-61704 della Saratov Airlines volo 6W-703 da Mosca Domodedovo a Orsk con 65 passeggeri e 6 membri dell' equipaggio (2 piloti, 2 flight attendants, 2 tecnici), decollato dalla pista 14R  raggiunta un' altitudine di 6400 piedi, per motivi in corso di accertamento, è scomparso dal radar alle ore 14:28 locali (11:28Z). L' aereo poi si è schiantato in un campo a circa 18 miglia  a sud-est dell'aeroporto di partenza vicino al villaggio Stepanovskoye. Non ci sono stati sopravvissuti.

A Saratov Airlines Antonov AN-148-100, registration RA-61704 performing flight 6W-703 from Moscow Domodedovo to Orsk (Russia) with 65 passengers and 6 crew, was climbing out of Moscow's runway 14R when the aircraft reached a maximum altitude of 6400 feet then descended again and disappeared from radar at about 14:28L (11:28Z). The aircraft was subsequently found crashed in an open field about 18nm southeast of the aerodrome near the village Stepanovskoye in Dergayevo in the Ramensky District, no survivors were found. 

L'aereo dopo il decollo (condimeteo visibilità 2100 m.,  nevicate leggere, temperatura -5, ceiling 2600ft AGL) ha virato a sinistra sopra il villaggio di Solomikovo  per 90° a 3800 piedi e a una velocità di 143 nodi, salendo successivamente ai 5525 ft. a 280 nodi e alle 14.25L ha raggiunto i 6400 ft. a 375 nodi. Poi inaspettatamente alle 14.26 si registra una perdita di quota che lo porta a 5800 ft. con una velocità di 286 nodi, e alle 14.27 registra una quota di 5250 ft. a una velocità di 332 nodi con un tack di 87°. L' ultima registrazione alle 14.27 e 30 secondi  lo pongono a  3250 di altitudine, velocità 332 nodi e un track 87°,  per poi scomparire all'improvviso dai radar



L' ultimo contatto sul sito web per il tracciamento dei voli, Flightradar24, è stato alle 14:27 locali. Evidentemente qualcosa deve essere successo, talmente improvvisa, da non aver dato ai piloti il tempo di comunicare con la torre. Alcune voci hanno riferito di un impatto contro un elicottero del servizio postale russo, ma successivamente questa ipotesi è stata smentita. Il Cockpit voice recorder e il Flight data recorder sono stati recuperati e ora sono all'esame delle autorità aeronautiche russe. Un filmato (sotto) ripreso da una telecamera di sorveglianza di una'industria locale ha ripreso il violento momento dell'impatto, dalle immagini sembra che l'aereo stia picchiando contro il terreno. Testimoni nel villaggio russo di Argunovo, dove è precipitato l'aereo, hanno riferito di aver visto il velivolo in fiamme cadere dal cielo. «Qualcosa è esploso sotto un’ala - raccontano i testimoni del villaggio di Stepanovskoje -. E poi ha preso fuoco. E poi c'è stata un'altra esplosione, l’abbiamo vista tutti. Poi l’aereo è caduto».







Il metar alle ore 11.30 (14.30L) dava: UUDD 111130Z 13006MPS 2100 -SN SCT008 OVC026 M05/M06 Q1019 R14R/590293 R14L/590392 TEMPO 1200 SHSN BKN012CB ossia:
Località: UUDD Mosca Domodedovo
Bollettino emesso il giorno: 11, orario 11:30 UTC domenica 11 febbraio 2018 12:30 ora locale.
Vento: Direzione = 130 gradi, velocità: 6 m/s (12 nodi) (22 Km/h).
Visibilità orizzontale minima: 2100 m.
Osservazione meteorologica: Leggera Neve .
Nuvole: Parzialmente nuvoloso (3-4 ottavi), a 800 piedi sopra l'aeroporto (244 metri).
Nuvole: Cielo coperto (8 ottavi), a 2600 piedi sopra l'aeroporto (792 metri).
Temperatura: -5 gradi Celsius (23 Fahrenheit). Punto di rugiada: -6 gradi Celsius (21 Fahrenheit). Umidità relativa 92,67 %. Wind Chill: -12 gradi Celsius (11 Fahrenheit).
QNH (pressione a livello del mare): 1019 hPa (30,09 pollici).
Stato della pista: Pista 14 Destra: neve bagnata, contaminazione da 51% a 100%, il deposito è di 2 mm , l'azione frenante è media.
Stato della pista: Pista 14 Sinistra: neve bagnata, contaminazione da 51% a 100%, il deposito è di 3 mm , l'azione frenante è medio/scarsa.
I seguenti fenomeni meteorologici si presenteranno temporaneamente:
-Visibilità orizzontale minima: 1200 m.
-Osservazione meteorologica: Rovescio di Neve .

-Nuvole: Molto nuvoloso (5-7 ottavi), a 1200 piedi sopra l'aeroporto (366 metri), cumulonembi.



Grafico che mostra il profili di altitudine dell'Antonov 148



Le indagini sono in corso, ma forse non sapremo mai la vera causa dell'incidente in quanto le autorità sono molto restie nel rivelarne le cause che potrebbero dare un'immagine negativa del trasporto aereo russo. In questo caso bisogna evidenziare che l'Antonov 148 ha effettuato il primo volo nel 2004 ed è stato presentato al salone di Le Bourget nel 2007. La vita dell'aereo precipitato è relativamente giovane, il primo volo è avvenuto nel maggio 2010, poi dal 14 aprile 2015 all'8 febbraio 2017 è stato parcheggiato per mancanza di pezzi di ricambio. 



Cockpit Antonov 148-100


Si ipotizza (voci) che la causa possa essere la formazione di ghiaccio sulle ali (sembra che il Comandante abbia rifiutato il deicing prima della partenza), oppure un malfunzionamento di un motore (ma non spiegherebbe la picchiata in quanto anche con un solo motore dovrebbe tenere la quota, quanto meno per tentare un atterraggio di emergenza) o un errore umano. La Saratov Airlines, che possiede una flotta di 6 aerei An 148, ha deciso di sospendere i velivoli Antonov AN-148 in attesa dei risultati dell'indagine sulle cause dell'incidente.  



FSX/P3D - F 15 IRIS free download


Chi volesse provare il brivido di sedersi ai comandi di un F 15 può scaricarlo  gratuitamente, nelle varianti F 15E e F 15SG, grazie alla IRIS, Software house nota per il realismo dei suoi prodotti. Il velivolo è compatibile con P3D v.3 (non compatibile con la versione 4) e con Microsoft Flight Simulator X SP2, o Microsoft Flight Simulator X con Acceleration Expansion pack, oppure Microsoft Flight Simulator X Gold edition.


IRIS, the well-known software house has made available for free the download of its F 15 in F 15E and F 15SG variants. The product is compatible with P3D v. 3 (not compatible with version 4) and Microsoft Flight Simulator X patched to SP2 standard, or Microsoft Flight Simulator X with Acceleration Expansion pack installed, or Microsoft Flight Simulator X Gold edition.
A nice free product that will make you feel the thrill of driving an F15. If you want to download, click here

Garmin 500/600 per Prepar3d v3, v4, Microsoft Flight Simulator X e FSX Steam Edition.



Flight 1 ha rilasciato il software  relativo al Garmin G500/600 per Prepar3d v3, v4, Microsoft Flight Simulator X and FSX Steam Edition. E' la replica fedele del G500/G600 disegnato pixel dopo pixel con l' accuratezza della sua controparte reale. Può essere installato in un' ampia gamma di aeromobili, dal monomotore a pistone fino agli aerei a twin prop.  Tutte le informazioni primarie di volo e di navigazione sono chiaramente visualizzate su due display LCD, migliora notevolmente la consapevolezza della situazione, la sicurezza e la riduzione del carico di lavoro dei piloti. E' anche molto personalizzabile e caratteristiche rivoluzionarie. Il Flight1 G500/600 offre prestazioni  fluide grazie alla simulazione del display retroilluminato PFD/MFD ad alta risoluzione.  Il prodotto include anche il supporto SafeTaxi e FliteCharts, che fornisce informazioni dettagliate sull' aeroporto e terminal procedure charts (solo per gli Stati Uniti).  Sono incluse anche mappe del terreno ad alta risoluzione con avvisi acustici TAWS-B e supporto all' approccio Full WAAS. Il costo è un po' esoso, poichè parliamo di circa 68 euro, ma si sa che le cose belle costano! 

Following the successful and highly acclaimed Flight1 GTN series gauges, Flight1 has faithfully replicated the G500/G600 for Flight Simulator X and Prepar3D. In fact, the Flight1 G500/G600 is nearly identical to its real-world counterpart. For more information, visit the Flight1 product.



Atterraggio nel ciclone Friederike - Friederike storm landing

Prestazioni super per i piloti di un volo Eurowings Dash8 Q400 volo EW9203 da Bologna a Dusserdorf  dove a causa del ciclone Friederike la pista è stata spazzata da raffiche fino a 110 km/h.
Atterraggio con il vento al traverso è stato già oggetto di un mio precedente post tecnico. Inoltre potete leggere un articolo "EFFETTI DEL VENTO AL TRAVERSO DURANTE LE OPERAZIONI DI VOLO ED IMPLICAZIONI NELLA FORNITURA DEI SERVIZI DEL TRAFFICO AEREO".


Super performance for pilots on a Eurowings Dash8 Q400 flight EW9203 flight from Bologna (Italy) to Dusserdorf (Germany) where the wind due Friederke storm  swepting the runway with gusts of up to 110 km/h. 



Incidente in atterraggio: 737 esce di pista in Turchia - Accident in Turkey: Pegasus B738 runway excursion

Il volo 8622 della Pegasus Airline con 162 passeggeri, 2 piloti e 4 membri dell'equipaggio, ha effettuato un’uscita di pista  dopo l’ atterraggio presso l' aeroporto di Trabzon, Turchia. Nessun ferito e tanto spavento.

Pegasus flight 8622 suffered a runway excursion after landing on runway 11 at Trabzon Airport, Turkey. The aircraft went off the left side of the runway and stopped on a steep downslope. The aircraft, a Boeing 737-800, departed Ankara-Esenboga Airport at 22:33 hours local time (19:33 UTC) on a domestic flight to Trabzon Airport in Turkey. The flight made a straight in approach to runway 11 and touched down at 23:25 hours. Preliminary report from The Aviation Herald click here

L' aereo, un Boeing 737-800, è partito dall' aeroporto di Ankara-Esenboga alle ore 22:33 ora locale  del 13 gen. Il volo era in finale per pista 11 (che misura 2640 x 45 m) quando  alle 23:25 ha toccato il suolo, ma dopo aver percorso circa 2400 m oltre la soglia della pista, l' aereo è scivolato sul lato sinistro, proseguendo sull’erba andando poi giù per un ripido pendio. Il motore n° 2 si è staccato nell'impatto ed è caduto in mare. Gli occupanti sono stati evacuati attraverso le uscite di emergenza posteriori.





La pista 11 è una pista asfaltata con una lunghezza disponibile di 2640 m. è dotata di  ILS per gli avvicinamenti CAT I. L' altitudine della pista è di 29 m sul livello del mare. Le condimeteo indicavano alle 22.10 pioggia con visibilità in peggioramento  a circa 4000 metri al momento dell' incidente. Per ogni approfondimento leggete il rapporto preliminare tratto dal sito The Aviation Report da qui.
Il METAR di quel momento indicava: 

LTCG 132050Z 25001KT 2800 -RA BR BKN004 BKN025 08/07 Q1021 BECMG TL2100 3200=
LTCG 132020Z 24001KT 4000 -RA BR BKN003 BKN025 08/07 Q1021 NOSIG=

Se vuoi tradurre la stringa selezionala e inseriscila qui.




I rapporti di entrambi i piloti indicano che il motore #2 (CFM56 -7B26) ha preso inspiegabilmente potenza quando il 737 aveva già raggiunto la velocità di decelerazione. Questo ha creato una perdita di controllo intorno all' asse verticale in misura tale che i piloti non sono stati in grado di contrastare. Questa asimmetria di spinta si è verificata alla fine di quella che sembrava una normale corsa di atterraggio sulla pista 11. Le autorità devono ancora stabilire cosa abbia causato l'incidente, anche se si sta facendo strada l'ipotesi di un bird strike


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...